Stampa questa pagina

Centro nutrizionale

 

DOVE: Muliquela / Ile, Zambezia Settentrionale


CHI: neonati e le loro madri


SETTORE: infanzia, nutrizione, cure mediche


OBIETTIVO: il progetto si pone l’obiettivo di aiutare i neonati denutriti o concepiti da madri colpite da malnutrizione e prevenirla attraverso un’educazione alimentare svolta dalle missionarie nei villaggi stessi.


COSTO: 40 euro di latte e vitamine per 5 settimane per ogni bambino.


PARTNER: le Suore Missionarie della Consolata in collaborazione con il Centro Sanitario di Maternità di Ile. Responsabile: Suor Roselda


DURATA: continuativa su tutto l’anno.


PERCHE': la Missione di Muliquela, ad Ile, nello Zambezia Settentrionale, si trova al centro di un'area di circa 100 km di diametro in cui sorgono circa 60 villaggi, la maggior parte difficilmente raggiungibile con le macchine, alcuni completamente isolati. A pochi passi dalla Missione vi è un piccolo Centro Sanitario di Maternità. La percentuale di lattanti e madri denutrite, nella zona, è molto alta. La denutrizione implica grosse difficoltà nella lotta per la sopravvivenza nell'affrontare comuni malattie, come diarrea, bronchiti e malaria.


IL PROGETTO: Le missionarie ricevono dal vicino Centro Sanitario segnalazioni, tramite dichiarazione scritta, di casi che necessitano di “rinforzo alimentare”: i neonati e le mamme denutrite ricevono assistenza alimentare da parte della missione con somministrazione di alimenti di prima necessità come latte e vitamine. Il Centro Sanitario continua a seguire i casi segnalati con il controllo del peso e delle condizioni generali degli assistiti in modo periodico e costante. Allo stesso modo, le missionarie indirizzano al Centro Sanitario i bimbi e le mamme denutrite che incontrano nelle visite ai villaggi. Nello specifico si preoccupano di:

  • Fornire la multimistura proteica specifica per supportare il bambino nel primo anno di vita; educando e sostenendo la famiglia che accoglie il neonato orfano e in situazioni critiche;

  • In collaborazione con la Salute Materno-Infantile dello Stato, seguire la crescita degli assistiti e fornire i farmaci che il servizio pubblico non ha;

  • Svolgere attività di formazione-prevenzione specialmente fra i giovani e nelle famiglie. Con questo obiettivo vengono programmate visite nei villaggi, per educare e sensibilizzare da un punto di vista sanitario, lottando contro le maternità di giovanissime ragazze.

 

Il SOLE non dimentica nessun villaggio.

 

 dona or

 

Ultima modifica il Lunedì, 13 July 2020 17:37