Messaggio di Stefano

Una barchetta di carta, questo è stato il dono semplice e prezioso della Missione di Metoro dello scorso anno. Su quella piccola barchetta, che ho portato sempre con me, c’erano i sogni, i progetti e le aspettative di tante persone, ma anche i colori, l’allegria e la natura del Mozambico.

E’ trascorso un anno, quella barchetta è un po’ sgualcita ma felice. Alcuni sogni si sono avverati: trenta ragazzine hanno l’opportunità di andare a scuola, l’asilo Girassol ha incrementato il numero di bambini, nel centro diurno Hakumana di Maputo l’attività artigianale delle donne prosegue.

La barchetta ha navigato un anno intero anche nelle acque difficili e tumultuose italiane. Tra i progetti di MensAmica, il doposcuola e il lavoro accessorio abbiamo speso molte energie. Più passa il tempo e più mi rendo conto che il nostro impegno è navigare nelle nostre acque, creare momenti d’incontro tra le persone, far conoscere nuove culture, sensibilizzare i bambini…

Queste azioni non economiche sono molto importanti per incidere in una società come quella attuale dove paura e odio vanno a braccetto. Conoscere l’altro è il primo passo per iniziare una relazione ed è questo difficile compito che dovremmo tentare di portare avanti.

Alcune persone che incontro mi chiedono: com’è possibile tornare in Mozambico tutti gli anni? Non è sempre uguale?

Tornare in Mozambico tutti gli anni risponde ad un richiamo forte delle persone che conosciamo, significa scoprire che i legami restano immutati mentre attorno tutto cambia.

Il cambiamento è molto rapido e questo porta le persone a perdere i punti di riferimento tradizionali.

Ecco, il mio viaggio in Mozambico è sempre una scoperta ed una novità. E poi c’è la parte più importante del viaggio, che è quella di vedere e rendicontare i nostri progetti e sognarne altri.

Quest’anno insieme a me c’è Sara, socia e membro del direttivo di Sole. A lei auguro di vedere con occhi limpidi e puliti, liberi dal nostro giudizio sulle persone. Solo così potremo fare un’esperienza positiva e al nostro ritorno essere pronti ad un nuovo anno di impegno.

Auguro a tutti una serena estate.

Messaggio di Sara

A poco meno di 24h dalla partenza realizzo veramente che per un mese cambierò completamente vita. Mille pensieri ed emozioni affollano la mia mente, primo fra tutti la curiosità di scoprire e conoscere la realtà che SOLE ha creato. In effetti, non so bene a cosa andrò in contro, perché a Stefano piace sempre riservarmi sorprese! Per questo motivo non voglio crearmi aspettative, immaginarmi troppo come potrebbe essere; voglio solo godermi queste ultime ore con emozione e poi catapultarmi completamente in questa avventura e assaporare ogni istante che passerò in Mozambico. Di una cosa sono certa, che questa esperienza assorbirà tutte le mie energie e mi rinnoverà nello spirito; mi renderà consapevole di molte dinamiche e sarà una spinta per essere sempre più attiva verso la difesa di chi non può difendersi.

I nostri amici Sara Mattiello, Paola Negro e Stefano Bauducco si recheranno in Mozambico nel corso di questa estate. Il motivo principale è la visita attenta ad un gran numero dei nostri progetti, che stanno molto vicini al nostro cuore e che costituiscono una base solida del lavoro di SOLE Onlus.
Noi abbiamo già festeggiato la loro partenza presso la Parrocchia Cafasso il 17 Giugno 2016 contornata da numerosi amici e soci di Sole Onlus per augurare loro una bella nuova esperienza piena di soddisfazioni, come è nello spirito di chi lavora con altri e per gli altri.
A tutti loro noi abbiamo garantito che questo viaggio, che si ripete da oltre 13 anni, servirà a rafforzare ancor meglio la nostra conoscenza relativa ai bisogni ed alle problematiche dei numerosi progetti in Mozambico.
Fra questi ne elenchiamo alcuni, non tutti ma solo i principali, su cui si poggia in particolare la nostra attenzione in questo momento in Mozambico:
Metoro, Asilo Girassol che quest’anno celebra i suoi 10 anni, assieme al centro salute
Borse di studio a Pemba nel convitto delle Suore Mercedarie
Missione di Ile de –-Muliquela (Zambesia) delle missionarie della Consolate con Suor Dalmazia, presenti da solo un anno (Formazione scolastica e lotta alla denutrizione)
Hakumana (accoglienza e famiglia) a Maputo, sostegno alle attività artigianali delle donne sieropositive e l’orto
Scuola nella missione di Inhassoro ed artigianato.

Tutti noi di SOLE

Ai nostri amici Sara, Paola e Stefano auguriamo un buon viaggio e siamo certi che loro ci faranno vivere, anche da lontano, tutte le loro sensazioni, le loro emozioni, i loro incontri, la bellezza del comprendere e del progettare insieme nuovi ed interessanti orizzonti per tutti noi assieme alla ulteriore comprensione della grande ricchezza e delle potenzialità del popolo del Mozambico.
Buon viaggio carissimi Sara, Paola e Stefano
Da parte di tutti i soci e simpatizzanti di SOLE Onlus