Giovani e borse di studio

DOVE: Metoro - Mozambico
CHI: giovani e adulti
SETTORE: valorizzazione giovani e adulti
OBIETTIVO: migliorare le opportunità di apprendimento, offrire attraverso la formazione possibilità di lavoro
COSTO: circa € 6.000 ogni anno
PARTNER E FINANZIATORI: fino al 2011 Regione Piemonte, dal 2006 ad oggi SOLE Onlus attraverso donazioni, sostegni mensili, bomboniere, 5 x 1000
DURATA: continuativa dal 2007
PERCHE': la Provincia di Cabo Delgado è la più povera del Mozambico e presenta una diffusa situazione di arretratezza economica e sociale. Mancano completamente le infrastrutture e le esigenze formative sono totalmente disattese. La principale attività economica è l’agricoltura, che è di tipo sussistenziale in quanto mancano i mezzi produttivi e le competenze gestionali. Negli ultimi anni sono stati scoperti grandi giacimenti naturali ma mancano tecnici locali formati. È necessario quindi promuovere lo sviluppo locale agendo sui giovani che rappresentano l’80% della popolazione.
Questi ragazzi hanno voglia e capacità di iniziare e continuare a studiare. La speranza è riposta nei giovani Lucia, Pedro, Joaquim, Jose… hanno nomi e volti, hanno voglia e capacità di studiare ma molto spesso mancano i soldi per la divisa, per il quaderno e per mantenere la famiglia.
Quando sono a scuola è tempo sottratto al lavoro nei campi, che è la vita e il cibo.

Jose e PedroJose oggi in cucina

IL PROGETTO: l'Associazione SOLE sta appoggiando i missionari Passionisti e le Figlie di Gesù nel portare avanti un progetto di borse di studio e lavoro con i giovani del villaggio di Metoro. Insieme abbiamo ideato insieme ai ragazzi alcune modalità di borse di studio.

Il primo tipo di borsa è quella di studio lavoro. I ragazzi possono frequentare la scuola la mattina e il pomeriggio a seconda dei turni e del tempo disponibile possono imparare un lavoro: falegnameria, accudire l’orto di erbe medicinali, imparare a fare i rimedi naturali con cui curare le molte malattie e andare anche nei campi per il sostentamento della propria famiglia. Sono tanti i giovani che hanno fruito di questa borsa di studio e così hanno potuto terminare la nona classe, pari al nostro biennio delle scuole superiori.

Il secondo tipo di borsa di studio è quello collegato alla possibilità di completare il ciclo secondario o alla formazione professionale. Per farlo i ragazzi sono costretti a recarsi lontano da Metoro “abbandonando” la famiglia. Vogliamo dare loro una possibilità di continuare il proprio percorso di crescita perché il futuro è nelle loro mani. Per questo tipo di borsa cerchiamo di privilegiare le scuole professionali (elettricista, meccanico, cuoco, infermiere, insegnante, tecnico agrario) per cercare di garantire ai giovani un lavoro che gli consente di vivere dignitosamente con le loro famiglie.

Tutti noi possiamo aiutare tale progetto, ognuno secondo le proprie capacità e possibilità. Credere nei nostri fratelli è dare loro una possibilità di vita dignitosa e normale. E’ un diritto di ogni essere umano realizzarsi e progettare il proprio futuro e questo è possibile solo attraverso l’istruzione e la formazione.

ULTIMI AGGIORNAMENTI:

Un’altra bellissima storia che vogliamo condividere con te è quella di Josè.

José era un ragazzino gracile che a dodici anni non sapeva tenere in mano una penna. Suor Miriam della Missione di Metoro lo accoglie all'asilo Girassol. Trova cibo e aiuto.

In cambio fa piccoli lavoretti per l'asilo. Si impegna tanto e recupera.

A sedici anni grazie ad una borsa di studio di SOLE va alla scuola alberghiera di Inhassoro.

È distante 1500 km da casa sua. Non torna a Metoro per un anno. Ogni agosto lo andiamo a trovare, ci racconta dei successi e delle difficoltà. Ad Inhassoro è seguito da Caterina e Don Pio. L'attenzione e l'amore fanno crescere José e dopo tre anni consegue il diploma.

Poi nell'estate 2016 chiacchierando con il proprietario di un lodge scopriamo che ha bisogno di un aiuto cuoco. Accompagniamo José al colloquio. È fatta! Inizia a lavorare.

Per far crescere un bambino ci vuole un villaggio. Questo dice un proverbio mozambicano.

Per José si è mossa tanta gente di buona volontà. Grazie a tutti!


COME SOSTENERE QUESTO PROGETTO:

è possibile sostenere questo progetto mediante donazioni volontarie e le nostre bomboniere equo-solidali.